Il 5 settembre ti aspettiamo alle 18:30 presso il Leica Store Torino per l'inaugurazione della Mostra "Progenies", progetto che corona il lavoro di tanti anni e che mira a ripercorrere la storia di Pier Renzo Lingua. 
La mostra sarà visitabile fino al 24 settembre.
Pier Renzo Lingua ha scelto questo titolo proprio per ricordare a noi tutti che la discendenza umana è una sola, pur con le sue mille contraddizioni e sfaccettature, pur con le sue imperfezioni che in fondo la rendono così autentica e sincera.
Secondo la teoria degli urti, affinché una reazione chimica avvenga sono necessarie tre condizioni: che le molecole dei reagenti urtino tra di loro, che le particelle durante l’urto siano correttamente orientate, che l’urto sia sufficientemente violento.
Perché vi parlo della teoria degli urti?
Perché essa spiega esattamente come nasce una fotografia: il fotografo e il suo soggetto entrano in collisione, l’occhio dell’uno si orienta a comprendere la natura dell’altro, l’impatto che ne origina è sufficientemente violento da generare una reazione che ha
il potere di restare per sempre impressa nella memoria.
Il ricordo è forse la più grande delle illusioni umane. Esso non è che un istante, un’emozione che ci sfiora prima di sbiadire. La potenza della fotografia sta proprio in questo, nel superare i limiti della memoria umana, nel catturare un qualcosa che altrimenti sarebbe perduto per sempre.
La fotografia non conserva solo immagini, conserva rumori, profumi, colori e sensazioni che invaderanno il nostro corpo dalla punta dei capelli alla punta dei piedi ogni volta che ci capiterà di osservarla ancora.

Mostra "Progenies" di Pier Renzo Lingua

Data
05/09/2019 - 24/09/2019
Località
Torino
Alto