LEICA M10-D

Corpo digitale. Anima analogica.

La Leica M10-D riporta l'esperienza unica della fotografia analogica nel mondo digitale. Mentre la fotografia moderna propone un soverchiante numero di caratteristiche e funzioni, la M10-D è una sfrontata dichiarazione di consapevole concentrazione sull'essenziale, tanto come filosofia che come operatività fotografica.

Rinunciando al display posteriore, con i comandi al minimo funzionale e con un otturatore particolarmente silenzioso, la Leica M10-D punta ai desideri di molti fotografi per concentrarsi soltanto sull'atto di scattare. Al posto dello schermo, offre un selettore meccanico on/off con attivazione del Wi-Fi e una ghiera per il controllo diretto della compensazione dell'esposizione.

L'assenza di un display rende la M10-D assai simile alle sue antenate analogiche, mentre l'integrazione di un appoggio estraibile per il pollice sulla parte superiore della fotocamera completa l'aspetto analogico migliorando la maneggevolezza. Estetica a parte, la Leica M10-D non si limita in alcun modo all'austerità analogica. La sua capacità di abbinarsi con l'app Leica FOTOS fornisce tutte le capacità offerte da una moderna fotocamera digitale di qualità superiore e dal fascino veramente eccezionale. 

Usare la M10-D è stato come tornare a casa
Tomas van Houtryve

"Nessuna distrazione digitale mentre mi concentro per scattare le foto, ma anche nessuno degli ostacoli del processo analogico se occorre trasmettere rapidamente le immagini e condividerle. È davvero la fotocamera perfetta per il mio modo di operare."

Maggiori dettagli

Nato a San Francisco, il fotografo Tomas van Houtryve si è laureato in filosfia prima di passare al fotogiornalismo e di trasferirsi a Parigi. Membro della VII Agency dal 2010, ha coniato un'esclusiva fusione tra giornalismo d'indagine, filosofia e sottili metafore, usando la sua profonda comprensione dell'atto di creare un'immagine per documentare storie esplosive di rilevanza socio-culturale.

Le opere di Van Houtryve sono state ripetutamente esposte e il lungo elenco dei suoi riconoscimenti pubblici comprende un contributo dalla Magnum Foundation, svariati contributi dal Pulitzer Center, un ICP Infinity Award e un secondo posto al World Press Photo Award 2015. Il suo profondo amore per le pratiche fotografiche analogiche fa di Tomas van Houtryve la persona ideale per la Leica M10-D, che d'ora in avanti lo assisterà per trasmettere la sua visione fotografica del mondo.

Unicità tangibile
La ghiera meccanica di compensazione dell'esposizione

La Leica M10-D è la prima fotocamera M digitale a disporre di un comando meccanico per la compensazione dell'esposizione. Anziché visualizzare il dato sullo schermo, la ghera d'impostazione si trova esattamente dove si trovava una volta la rotella per la sensibilità ISO, per cui richiama alla memoria i giorni della fotografia analogica.

La ghiera di compensazione dell'esposizione accentua il concetto di avere il controllo manuale di tutti i parametri essenziali per l'esposizione, anche a fotocamera spenta, inaugurato con la presentazione della Leica M10.

La stabilità di una volta
Integrato l'appoggio per il pollice

L'affinità visiva con una fotocamera analogica viene accentuata dall'appoggio estraibile per il pollice della Leica M10-D. Nell'aspetto, ricorda la tipica leva di avanzamento dei modelli M a pellicola, rafforzando così la tangibile sensazione della fotografia analogica.

Oggi, questo omaggio all'avanzamento della pellicola e all'armamento dell'otturatore per l'esposizione successiva serve semplicemente a migliorare l'ergonomia della fotocamera e ad offrire presa e stabilità aggiuntive – in particolare scattando con una sola mano e più a lungo.

Il team perfetto
Il tuo smartphone è il tuo monitor

Nonostante l'intensa concentrazione sulla pratica fotografica analogica, la M10-D non si limita in alcun modo a questo. Dipende solo dal fotografo decidere come bilanciare gli aspetti digitali e quelli analogici, abbinando la M10-D con la nuova app Leica FOTOS.

Maggiori dettagli

L'app abbinata allo smartphone rimpiazza nella sostanza lo schermo LCD della fotocamera, e si può usare per una valutazione immediata delle esposizioni e per regolare le impostazioni della fotocamera. Insieme alla scelta dei file immagine in formato DNG o JPG e la selezione del bilanciamento del bianco, l'app offre funzioni come il Modo Remoto – consentendo il comando a distanza dello scatto della M10-D, con la visualizzazione Live View tramite smartphone.

Le fotografie si possono trasferire in wireless a dispositivi iOS e Android, condividere nei social media e salvare in un photostream personale. Con l'app Leica FOTOS, la Leica M10-D è l'ibrido perfetto tra i mondi dell'analogico e del digitale.

Tomas-van-Houtryve_Galerie-1
Tomas-van-Houtryve_Galerie-2
Tomas-van-Houtryve_Galerie-3
Tomas-van-Houtryve_Galerie-4
Tomas-van-Houtryve_Galerie-5
Tomas-van-Houtryve_Galerie-6
Tomas-van-Houtryve_Galerie-7
Tomas-van-Houtryve_Galerie-8

La connettività di oggi
Accesso continuo al Wi-Fi

Nonostante la concentrazione sull'essenziale della ripresa analogica, la M10-D risponde anche a tutti i requisiti di una moderna fotocamera digitale.

Questo comprende la veloce e facile integrazione nell'ambiente della mobilità digitale tramite una funzione Wi-Fi, che si può attivare direttamente e immediatamente con il comando on/off sul dorso della fotocamera.

Prospettive entusiasmanti
Flessibilità nella composizione dell'immagine

La slitta porta-accessori della Leica M10-D è compatibile con il mirino elettronico ad alta risoluzione Visoflex, che integra anche un modulo GPS per georeferenziare i file immagine.

Maggiori dettagli

Il mirino elettronico Visoflex non è soltanto ideale per comporre e scattare quasi da qualsiasi angolazione, ma si può impostare anche per la revisione automatica dell'esposizione più recente fino a cinque secondi. Questo espande le capacità della fotocamera, in particolare fotografando con obiettivi grandangolari o teleobiettivi.

Leica Store e Rivenditori Trovate un negozio o un rivenditore in:
Alto